News

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
Prev Next

Marzo 2018 è vicino!

{youtube}ox5NZy6K-hk{/youtube}

Read more

I vincitori: Props e Junior Cosplay Cont…

I vincitori: Props e Junior Cosplay Contest

Nel primo pomeriggio di sabato 3 settembre sul palco di Lecce Cosplay & Comics hanno esibito i loro lavori bravissimi cosmaker...tra spade, accessori e armi di vario genere si aggiudica: 1*...

Read more

I Vincitori di Lecce Cosplay N°6

I Vincitori di Lecce Cosplay N°6

Si è conclusa  nel migliore dei modi domenica 4 settembre , la meravigliosa gara cosplay di Lecce Cosplay & Comics;Abbiamo visto susseguirsi 30 esibizioni tutte diverse e particolari...cosplayers bellissimi dai...

Read more

PROGRAMMA 2016

PROGRAMMA 2016

PROGRAMMA SABATO 3 SETTEMBRE http://www.leccecosplayandcomics.it/allegati/sabato3.jpg   PROGRAMMA DOMENICA 4 SETTEMBREhttp://www.leccecosplayandcomics.it/allegati/domenica4.jpg

Read more

Giorgio Vanni - Special Guest

Giorgio Vanni - Special Guest

Giorgio Vanni non ha bisogno di presentazioni!! Indiscusso Re delle più famose sigle dei cartoni animati, è sulla cresta dell'onda da tantissimi anni. La sua voce e le sue sigle...

Read more

Area Nintendo

Area Nintendo

Quest'anno non potete assolutamente perdere l'Area Nintendo gestita da Pokemon Millennium... per voi tantissime attività e tornei, con tanti tanti gadget e premi Nintendo per voi!!! Cosa aspettate?! Ci vediamo...

Read more

SOS Cosplay - Camerini -Guardaroba

SOS Cosplay - Camerini -Guardaroba

Come ogni anno a Lecce Cosplay & Comics, torna l'SOS Cosplay, ubicato presso l'INFO POINT della fiera; il servizio che corre in aiuto ai cosplayers ed ai loro costumi bisognosi...

Read more

Navette per Lecce Cosplay & Comics

Navette per Lecce Cosplay & Comics

Per raggiungere Lecce Cosplay & Comics dal centro di Lecce, sarà possibile farlo prenotando il servizio Navetta convenzionato con la convention, che effettuerà la tratta; Stazione dei Treni di Lecce...

Read more

LOGO Sushi okokok

 

Patrocinato dal Comune di Lecce

.

bpp

programma

piantina


LE OPERE



Agomis:
“Spoglia il guerriero più potente della sua stima per se stesso, derubalo di  quanto ha di più caro, e ti troverai davanti un animale imbarazzato e goffo.”
Per un infinità di secoli, il compito di un Dio della Guerra è stato quello di ispirare i guerrieri e le loro gesta, di vegliare su di loro durante le aspre guerre sanguinose, e di accompagnarli durante la morte, per renderli immortali per sempre. Essere un Dio della Guerra significa essere un esempio per chiunque intenda intraprendere la tortuosa via del combattimento; per chiunque voglia diventare un guerriero.
Per essere degni di tale onorificenza, è necessario possedere virtù e capacità rare, pressoché uniche. Probabilmente, tra le divinità del cosmo, pochi le possiedono. E sicuramente, Agomis, il protagonista di questa storia, non le possiede. Propenso alla disobbedienza, intollerante alla disciplina, asociale, reticente e scostante di natura. In due parole, un tipo insopportabile. Le sue perplessità caratteriali sono bilanciate però da uno straordinario istinto al combattimento, che lo rende l’apprendista più in gamba del Circolo delle Divinità, dove anziani dei oramai prossimi alla pensione addestrano i loro futuri successori. Dopo anni di duro addestramento, si apre per Agomisla porta per la realizzazione del suo sogno: diventare un vero Dio Guerriero. Un esame dopo l’altro, una fatica dopo l’altra, lo portano sempre più vicino al raggiungimento del suo obiettivo. Nonostante i molti dissensi, gli viene concesso di apprendere le arti di combattimento più ingegnose che i suoi predecessori abbiano escogitato, rendendolo un avversario impossibile da sconfiggere. Un guerriero perfetto.
E quando finalmente viene data ad Agomis la possibilità di sostenere l’ultimo, sofferto esame, il giovane apprendista mette in scena il suo combattimento migliore per superare la fase finale del suo addestramento. Riuscirà nel suo intento? Riuscirà a non cedere davanti alla responsabilità di diventare il più forte guerriero del cosmo?

“Agomis” è il racconto di un abnegazione, di come è possibile farsi guidare dalla passione che supera i confini dei propri limiti, la storia di un guerriero e del suo esasperato bisogno di mettersi alla prova, di cercare, forse, la sua sfida impossibile.
Nel tipico stile degli shonen manga, Da Hosoi (pseudonimo) trascina dentro una trama piena zeppa di combattimenti tra divinità, esseri soprannaturali e altre disparate entità. Tutti alla conquista del titolo più grande che ci sia.

Deep Green:
“Non fatevi prendere dal panico”
42 persone ricoverate in un ospedale giapponese si ritrovano ad affrontare una strana situazione.
Un “Dottore”, figura misteriosa che si presenta agli ignari pazienti con un’inquietante maschera da medico della peste, spiega loro di essere vittime del suo esperimento: da quel giorno, ogni volta che giocheranno tra di loro a scacchi, avranno la possibilità di aumentare o di abbassare la propria durata vitale. Una partita di scacchi che regola le vite dei giocatori, questo è il “Deep Green”.
Nessuno sembra credere a questa storia, ma dopo poco tempo le 42 persone coinvolte faranno i conti con la realtà.
Arthur, un ragazzo inglese ricoverato per una frattura ad una gamba, capisce subito molto bene che per tenersi lontano dai problemi basterebbe semplicemente evitare di duellare con gli altri pazienti, ma da esperto scacchista non può non rimanere terribilmente interessato a questa situazione.
Per Yukiko, gravemente malata, il gioco degli scacchi diventa un incredibile opportunità per continuare a vivere, anche se questo significa danneggiare altre persone. Il suo unico problema è il non saper giocare.
Lo strano rapporto che si instaurerà tra i due protagonisti li porterà spesso ad affrontare momenti difficili nei quali dovranno guardarsi le spalle, anche da loro stessi… In un gioco che mette in ballo la vita e la morte, l’amicizia e la fedeltà non ci mettono molto a cadere dinanzi alla cruda realtà dell’animo umano.

Nella prima opera cartacea marchiata Ketsu (pseudonimo che sta ad indicare un duo di autori, sceneggiatore e disegnatrice), 42 vite si intrecceranno in duelli mortali, duelli voluti dalle stesse vittime del gioco. Deep Green sarà una maledizione capitata per caso oppure una grande opportunità di rivincita sulla vita? Chi sarà il vero vincitore di questa battaglia fatta di silenzio e concentrazione?



Energheia:

“Così Dio scese e confuse la lingua dell’Uomo, e l’Uomo, privo della sua forza, ora spezzata in mille frammenti, si disperse su tutta la terra“.
Ethan Knight: un giovane studente inglese la cui vita è sempre stata fin troppo normale, eppure destinato a percorrere un cammino tutt’altro che ordinario.
È questo il protagonista di una storia che andrà a catapultarlo in un mondo alternativo di nome Tersain: un globo d’aria privo di terra ferma nel quale fluttuano migliaia di isole, abitate da civiltà evolutesi per sopravvivere in un ambiente così particolare. Un luogo dove le tecnologie del vapore e dell’aeronautica sono ben più avanzate rispetto a quelle della Terra, e dove è possibile praticare la mayea, un’arte simile alla magia che consente di agire direttamente sulla natura delle cose.
Gettato in un luogo così alieno, Ethan viene coinvolto nelle faccende militari di uno Stato scosso dalla guerra civile, finendo prigioniero di un gruppo di ribelli e, in seguito, divenendone un alleato. Che ne sarà di lui? E qual è la natura di Tersain, che pare avere tanti punti in comune con la Terra pur essendone ben diverso? Ma soprattutto… come è giunto su un tale mondo? Sono, questi, solo alcuni degli interrogativi che lo accompagnano in una guerra di cui lui non dovrebbe far parte. Eppure, non è neanche tutto ciò a costituire la stranezza maggiore, perché Ethan, messo alle strette, finisce per rivelare una capacità simile alla mayea: il ragazzo scopre di poter manipolare le energie che lo circondano.
Un potere atipico anche per Tersain, in grado di influire sugli esiti della guerra; una capacità che mostra strani legami col passato di questo mondo, e con gli antichi resti lasciati da popoli scesi dal cielo quando Tersain da pianeta si trasformò in un insieme di frammenti.

Dopo il debutto di Energheia come light novel sulla webzine Mangakugan, gli autori – Elena Toma Thomas Lucking – ne curano la trasposizione in manga, creando un’opera che unisce un’ambientazione unica allo stile di disegno proprio del fumetto giapponese. Una storia a cavallo fra i generi, dove misticismo e sovrannaturale si intrecciano coi temi propri della fantascienza, e dove azione, battaglie, misteri e sentimenti la fanno da padroni. La ricerca di Energheia inizia così: a cosa porterà il ritorno del Dono?

Lucretia in Chains:
“La mia anima, libera e immortale, appartiene ai Corvi“.
Dopo la partecipazione al progetto internazionale Morena, Hikari Yuumiko (pseudonimo) disegna la sua prima serializzazione coadiuvata alla sceneggiatura da Shigeru Inafune (pseudonimo).
Lucretia in Chains è la storia di Lucrezia Maria Catena, uno dei Corvi, le spie e agenti segreti che tutelano gli interessi spirituali del Vaticano restando nell’ombra, sotto la copertura di normali cittadini modello. Ma l’improvvisa apparizione dei più antichi nemici della Santa Sede la costringerà a scendere in prima linea e a fare i conti con sé stessa e le altre persone che, in fondo, non l’hanno mai conosciuta appieno.
Lucrezia, educata fin da piccola a gestire la sua duplice natura, anche sull’orlo dell’Apocalisse ha un solo pensiero: ritrovare la sorella di cui ha perso le tracce fin dai tempi del loro addestramento comune.
Al suo fianco si ergeranno gli ultimi baluardi della fede che da duemila anni guida l’umanità ma anche figure che sono determinate a ribadire con forza il libero arbitrio dell’essere umano; nonostante il mondo stia crollando sotto i colpi dell’avanzata della più antica e ancestrale forza del Male.
Un intreccio che assume risvolti ultraterreni con un cast di personaggi estremamente differenziati e caratterizzati da uno stile di disegno originale che unisce il meglio dello japan style con il realismo del comic occidentale.

Lucretia in Chains è l’opera prima di Hikari Yuumiko, talentuosa disegnatrice finora attiva nel character design. In cabina di scrittura per la prima volta insieme a Shigeru Inafune, copywriter e storyteller per il mercato business.
Segui le avventure di Lucrezia su Reika Manga e leggi su Reika Magazine le ultime news e le anteprime su questa interessante opera di azione, suspense e avventure ultraterrene.

Rogheneach:
“La storia del mio casato inizia con quella della nostra osteria. Letteralmente. Il Re di allora, tale Arnolfo IV, amava la birra. Un giorno passò per la locanda del mio bis-bis-nonno, e… lo nominò barone della nostra terra.”
Europa, Germania, anno del Signore 1123. Federico I, noto come Barbarossa, viene eletto imperatore della Germania, segnando la fine di lunghe contese e rivalità tra gli Umani tedeschi e i Gallipodi svedesi.
Non è l’Europa medioevale che conosciamo: in Italia dominano i Comuni e lo stato della Chiesa degli Elfi, la Francia è da sempre la patria dei Folletti, gli Orchi se ne stanno rintanati tra le steppe russe, e non solo. Dodici razze senzienti si dividono il nostro mondo, e la nostra storia.
In tutto questo, Berenice cerca di trovare la sua strada. Quarta di nove fratelli, figlia di un nobile che in realtà è un locandiere, è nata con un Dono raro e crudele: è un’Amazzone, una donna dalla forza leggendaria, ma che non può avere figli e destinata a perdere col tempo ogni traccia della sua femminilità.
Non potendo sposarsi, l’accesso all’Accademia dei Draghi di Sion, in Svizzera, è la sua unica possibilità di portare onore alla sua famiglia. L’Accademia infatti addestra i giovini nobili nella magia e nelle discipline militari, per farne i futuri comandanti degli eserciti di Germania, e non solo. Ai migliori allievi la ricompensa più grande: la cavalcatura per eccellenza, il compagno e l’arma più ambita: il Drago.
Qui, grazie a una serie di fortunati eventi, le viene affidato un Drago fin dal primo giorno,Rogheneach. Ma è un Verme di Lind: una specie di Drago senza ali, con sole due zampe. Rogheneach inoltre è cieco, e dotato di un pessimo carattere. Berenice si trova circondata da mille difficoltà, e il suo obiettivo di diventare un grande Cavaliere di Drago sembra allontanarsi sempre più, anziché avvicinarsi.
Ma nonostante la pace ritrovata in Germania, una guerra verso Sud si profila all’orizzonte...
Una guerriera potente e stupida, un drago cieco, un mago alchemico brutto come la morte e fanatico religioso. Una storia di avventura e sentimenti improbabile. Il Medioevo come non l’avrete mai visto!

Dopo aver pubblicato con positivi riscontri di pubblico il webcomic Fungus Master sulla rivista contenitore Mangakugan, Myriam Savini arriva con la sua prima serializzazione cartacea. Uno stile grafico intermedio tra orientale e occidentale che racconta una storia leggera, a tratti demenziale, ma che non mancherà di lasciarvi qualcosa dentro. 

 

GLI AUTORI

Benedetto Motisi
Aka Shigeru Inafune, è lo sceneggiatore di Lucretia In Chains (Ef Edizioni - Reika Manga). Si tratta del suo esordio nel mondo del fumetto, venendo dal mondo del business copywriting.

Eleonora Pala
Aka Hikari Yuumiko, è la disegnatrice di Lucretia In Chains (Ef Edizioni - Reika Manga). In precedenza ha partecipato al progetto internazionale Morevna come keyframe artist.

Elena Toma
In arte TonkiPappero, nasce a Lecce il 26 marzo 1990.
Dopo la laurea in Editoria d’Arte nel 2012, quindi, si iscrive all’Accademia Europea di Manga, dove si diplomerà l’anno successivo. Sempre con la stessa Accademia, a Tokyo frequenta un corso di approfondimento sulla tecnica manga presso la Yoyogi Animation Gakuin.
Nel web si è fatta conoscere fondando la rivista online gratuita “Mangakugan”, dove ha debuttato con il suo primo manga digitale, “Domination Reiyel”, in corso tutt’ora sotto forma di light novel. Sempre per la stessa rivista, si occupa delle illustrazioni di altre due light novel, “Medieval” ed “Energheia”.
Nel mondo dell’editoria cartacea invece ha debuttato con il fumetto “Màsche” (2013), del quale ha curato i disegni, edito da Araba Fenice Libri. Dal 2014 collabora con la rivista Dimensioni Nuove della Elledici con diverse storie brevi. “Sahaam” (ottobre 2014) è la sua prima opera monografica (in corso) edita da Bellesi&Francato Publishing sotto l’etichetta Mangasenpai, e al momento conta di due volumi. Nell’aprile 2015 esce il primo volume di “Energheia” (in corso) di cui si occupa dei disegni.
Attualmente vive a Novara e insegna la tecnica manga per conto dell’Accademia Europea di Manga nei corsi domenicali “in città” presso la sede di Milano, e nel resto del tempo si dedica alla lavorazione del continuo di “Sahaam” e di “Energheia”.

Myriam Savini
Classe ’93, comincia a pubblicare online nel 2012 il suo primo manga, Fungus Master, sulla rivista contenitore Mangakugan. Collabora con la rivista Dimensioni Nuove della Elledici con diverse storie brevi, e per la stessa casa editrice nel 2014 illustra il libro “200DB”. Nel 2015 pubblica con la E.F. Edizioni il suo primo manga cartaceo, “Rogheneach”.

CONTATTI UTILI:
www.efedizioni.com
www.reikamagazine.it

Da Hosoi
Ketsu
Elena Toma
Hikari Yuumiko
Myriam Savini

 

Gallery

Join William Hill Poker nad play.